mercoledì 30 dicembre 2015

Recensione "Bet" di Fabio Tacchi

Buon pomeriggio cuori librosi,
ho terminato in poche ore il thriller di Fabio Tacchi, "Bet", edito da Dunwich Edizioni e non vedo l'ora di parlarvene!

LA COPERTINA:


LA RECENSIONE :

"Cammino in punta di piedi in un mondo pieno di persone che non hanno nulla a che fare con me. Se vedessero la mia anima per quella che è in realtà ne rimarrebbero inorriditi. Fortunatamente indosso una maschera, tutti i giorni. Una maschera di ipocrisia, la maschera di persona per bene, una maschera che mi permette persino di essere stimata. Una maschera che mi consente anche di guardarmi allo specchio qualche volta."

Gertrude, meglio conosciuta come Bet, conduce una vita ordinaria. È brava nel suo lavoro, ma si sente tremendamente sola. Un forum molto particolare, e degli amici virtuali ancora più strani, sono la sua compagnia ideale. È affascinante, e anche macabro se vogliamo, parlare di omicidi e scene del crimine. Gli utenti di "real kill", sono dei veri esperti in materia, tanto da proporre una scommessa: mille dollari a chi riuscirà a compiere un delitto perfetto.

"Nel forum circolavano decine di persone, tutte particolarmente interessanti,  ma loro tre, con il loro modo di parlare cinico e divertente, con i loro commenti al limite del socialmente accettabile, diventarono miei amici. "

Bet sente di avere la vittoria in pugno, ha creato un'identità fasulla e ha in mente di farla sparire e vincere così la scommessa. Peccato che quella persona esista davvero.. è una follia, ma quell'individuo da lei stessa creato, ha preso vita. Non c'è una spiegazione razionale e un colpo di scena dietro l'altro, il romanzo si conclude con la migliore delle riflessioni.

IL MIO GIUDIZIO :

Una trama davvero brillante quella realizzata da Tacchi, che attraverso uno stile deciso e diretto ci conduce nella vita di Bet. Un personaggio emblematico tanto quanto quello di Adam, l'idea di vivere e creare elementi solo con la forza di un'idea o di una nostra convinzione, a volte può davvero condizionarci l'esistenza. Il libro scorre piacevolmente tra dialoghi ai limiti del politically correct e amare verità sulla solitudine e la noia della vita di tutti i giorni. Mi è piaciuto moltissimo il finale!
Lo consiglio!

martedì 29 dicembre 2015

Recensione "Beauty and the cyborg" di Miriam Ciraolo

Buonasera cuori librosi,
voglio parlarvi di un romanzo a cinque stelle scritto da Miriam Ciraolo, "Beauty and the cyborg".




LA RECENSIONE :

"Ho iniziato a vedere le mie cicatrici come lettere. Lettere scritte una dopo l'altra per formare una parola. Con il passare degli anni, ho imparato a non leggere più la parola errore sulla mia schiena - come vorrebbe chi mi ha sottomesso - ma oggi, quando osservo la mia pelle nuda allo specchio, io leggo la parola libertà. "

Siamo in una realtà distopica dove i cyborg governano e non esiste più l'elettricità dopo un grande blackout. Bellatrice Sparks è una ribelle, nonché ricercata in tutto il Nido di spine, la sua città.
Mentre è in fuga dai terribili fasci di luce dei cyborg, finisce su un treno diretto ad Elettra, la città di luce.

"Mi sono chiesta se i cyborg avessero un cuore."
La sua risata roca sembra negarlo. "Io tra tutti i cyborg non ho più un cuore. "

La vita nel palazzo reale di Elettra è avvincente, sopratutto grazie alla misteriosa ombra che risiede nell'Ala Ovest. Bellatrice è la chiave di un piano misterioso ideato da un persona che credeva morta da tempo, sua madre.
Il cyborg, Alec,  pone un dubbio fondamentale nella mente di Bella: può un cyborg avere un cuore e provare dei sentimenti?  Può essere in grado di ragionare e agire indipendentemente dai cavi elettronici che lo compongono?

"Bellatrice, tu hai ricostruito ciò che era guasto, o brutto, o invisibile, o irrimediabilmente perso. E questo non lo dimenticherò mai."

(...) "Che significa non lo dimenticherò mai?"

(...) "Significa che tu devi dimenticarti di me, Bellatrice. "

Alec e Bellatrice saranno i promotori della rivolta contro la Evaborg per liberare tutto il popolo dall'oppressione. Ma c'è sotto molto di più, il futuro da umano di Alec dipende solo da Bellatrice.


IL MIO GIUDIZIO :

Un romanzo che mi ha letteralmente travolta e conquistata.
L'idea realizzata con questa trama è geniale. Esistono moltissime rivisitazioni de "La bella e la bestia", ma in questo caso sono rimasta piacevolmente stupita. Personaggi ben costruiti e descritti. Viene mantenuta, sotto forma di metafora, la brutalità della bestia che in questo caso viene interpretata dal cyborg Alec. Bellatrice è una bellezza selvaggia che ama la libertà. Lo stile dell'autrice è molto curato, con qualche piccola imprecisione qui e là, ritmo incalzante e finale tutto da scoprire. Ho avuto conferma dall'autrice che la rivolta è appena iniziata e ci sarà un seguito. Ve lo consiglio e vi dico anche che, da oggi, il mio uomo ideale è un  cyborg :-P

lunedì 28 dicembre 2015

Segnalazione "La mia rivincita" di Arianna Gallo

È con immenso piacere che vi segnalo l'uscita del secondo romanzo di una scrittrice che ho visto "nascere" nella grande famiglia del blog.
Sto parlando di Arianna Gallo e il suo secondo libro, "La mia rivincita".

LA COPERTINA: 



Sinossi 
Nessuno dovrebbe perdere le persone a cui tiene di più. Non si è più gli stessi dopo. 
Questo è proprio ciò che succede a Paolo, un giovane ragazzo che, durante quella che dovrebbe essere per lui l'età più bella, si ritroverà ad affrontare una grande perdita.
Da quel giorno la sua vita cambia radicalmente, tanto da lasciare i suoi ed andare a vivere da solo, per cercare di dimenticare. Ma a volte, scappare non serve. Un ricordo ti segue ovunque.
Dopo alcuni anni ritorna a casa, ma solo per essere al fianco del fratello il giorno del suo matrimonio.
Ed è durante questa permanenza che i suoi occhi si specchieranno in quelli di Cristina, una ragazza che trasmette allegria solo nel vederla sorridere.
Ma dietro tutti quei sorrisi, anche lei nasconde un cuore deluso da quello che credeva fosse l'amore della sua vita.
I loro destini si incroceranno, e allora, entrambi capiranno che, quando il mondo intero cade a pezzi, quando non c'è nessuna luce a rompere il buio; basta solo un attimo, quello in cui riesci a perderti in uno sguardo.
E saprai fin dal principio, che riuscirà a sostenerti in ogni momento. Proprio come le stelle sostengono la luna.
Da quell'attimo in poi, avrai la certezza di non essere più solo.




ESTRATTO

Mentre si avvicinava al loro tavolo, vide anche Erika, che iniziava a fissarlo come sempre. Sul tavolo c’era una ragazza che si scatenava, ancheggiando a tempo di musica. Trovava quel corpo maledettamente sexy, aveva una cascata di capelli neri che coprivano tutta la schiena. Notò che Erika le tirava il vestitino, per attirare l’attenzione della tipa. 
Quando quest’ultima si voltò nella sua direzione, a Paolo mancò il respiro. Non riusciva a spiegarsi se quella tachicardia improvvisa fosse dovuta alla droga oppure, semplicemente, causata da quegli occhi che erano riusciti a paralizzarlo. 
Quello sguardo, quel sorriso… erano anni che li cercava. 
Lei ballava. Lui fermo. Incantato. 
Non riusciva più a muoversi. Non era possibile, non poteva essere lei. Si diceva. 
La ragazza scese dal tavolo, e si accomodò sul divanetto. Aveva la testa bassa, forse l’aveva messa a disagio. 
Quando si riprese dal colpo, si avvicino a loro e servì i drink. «Ciao.» Gli sfuggì dalla bocca quando si avvicinò a lei. 
Finalmente lei alzò lo sguardo e lui non poté far altro che immergersi in quegli occhi ambrati, splendidi, accesi da un filo di trucco. Se non fosse stato per quel colore di occhi tanto differente, avrebbe creduto davvero che fosse proprio lei. 
«Ciao.» rispose lei, sorridendogli ancora una volta.

sabato 26 dicembre 2015

Release blitz "Inganno" Sagara Lux

Blitz Release Sagara Lux

Cover Sagara Lux

Titolo: Inganno
Autore: Sagara Lux
Editore: Selfpublishing
Pagine: 204 (versione cartacea)
Data di pubblicazione: 23 Dicembre 2015
Prezzo eBook: € 2.99 (esclusiva KU amazon)
Prezzo cartaceo: € 9,11

TRAMA



Tutto ha un prezzo.
Iryna non ha altra alternativa che crederlo quando si ritrova con una pistola puntata alla tempia e l’uomo che ha tradito davanti agli occhi. È per questo che si presta a un gioco terribile, perché sa di avere un unico modo per salvarsi: non pensare a quello che le verrà chiesto in cambio.

Ogni gioco ha le sue regole.
Genz non ha dubbi: qualsiasi cosa accadrà tra di loro, Iryna morirà. 
Lei, però, non è la donna che crede. Il suo nome e le sue labbra nascondono il più dolce dei desideri e il più crudele degli inganni. È così che riesce a insinuarsi nell’ultimo posto in cui sarebbe dovuta arrivare: dentro di lui.
Nella mente, nel sangue.

Lei possiede la sua anima, lui possiede la sua vita.
Salvare se stessi significa distruggere l’altro. In un mondo senza giustizia e senza perdono scegliere cosa fare appare fin troppo semplice, ma quando si gioca con la morte non esistono certezze e non esiste regola che non possa essere infranta.

amazon goodreads

BOOKTRAILER



ESTRATTO



La sua voce era bassa. Era il tipo di uomo che non aveva bisogno di gridare per farsi ascoltare; che quando diceva qualcosa te lo sentivi addosso, sulla pelle e nella gola. Tentai di rispondergli, ma all’ultimo non riuscii a farlo. Le sue dita mi avevano raggiunto. Erano penetrate tra i miei capelli, fino a sfiorarmi la cute. Era lì, alle mie spalle. Incombeva su di me come il peggiore degli incubi. Potevo sentire l’odore che aveva addosso – sangue, polvere da sparo – oltre che il suono profondo del suo respiro e la sensazione opprimente dettata dalle sue ginocchia sulla mia schiena. 
Anche se avevo paura, non riuscii a fare a meno di alzare la testa e guardarlo. I capelli lunghi e scuri avvolgevano un viso sottile e irregolare. Ora che era più vicino i suoi occhi apparivano ancora più chiari e terribili. Nessun uomo poteva possedere un tale sguardo. Ma forse lui non era un uomo. Non più, almeno. Ad un tratto provai una sensazione strana. Bruciante. Mi sentii cedere, anche se era l’ultima cosa che volevo.
Devi resistere.
Mi sforzai di respirare. Non era la prima volta che mi ritrovavo in ginocchio davanti ad un uomo, in bilico tra la vita e la morte. E mai, mai, mi era capitato di dubitare del fatto che sarei riuscita a salvarmi.
Tranne che allora.
«Dimmi: cosa posso darti in cambio del nome che voglio?»
Fu crudele. Mi sfidò. Giocò con me e con le mie paure.
Sapevamo entrambi che avrebbe ottenuto comunque ciò che voleva; che esistevano decine di modi per farmi parlare e successivamente sparire. Serrai le labbra, allontanando il pensiero di quello che avrebbe potuto farmi. Cose terribili, certo. Cose che mi avrebbero senza alcun dubbio fatto gridare.
«Allora?»
«Cosa accadrà agli uomini che ti hanno tradito?» domandai cauta.
Avevo la voce strozzata. Ero agitata. Genz era dietro di me. La sua figura slanciata sovrastava la mia. Non potevo vederlo, ma potevo sentirlo. Il suo respiro si era fatto appena più intenso. La mia domanda aveva solleticato la sua curiosità. Dovevo essere la prima a non averlo supplicato di lasciarmi andare, ma il punto era che temevo – sapevo – che chiedergli di liberarmi non sarebbe comunque servito. Lo conoscevo, così come lo conoscevano tutti: per nome, per fama, per paura. Chi entrava nella sua villa da traditore non ne usciva vivo e una puttana come me, che non aveva esitato a concedersi ai suoi uomini per poterlo spiare, non avrebbe fatto alcuna differenza.
Le sue dita mi lasciarono. Il gesto con cui si allontanò da me fu così improvviso da sorprendermi.
«Perché vuoi sapere cosa faccio ai traditori?»
Perché so che finirò come loro.


TEASER

Teaser1

Teaser2

GIVEAWEY

a Rafflecopter giveaway

LA SERIE BROKEN SOULS

#1 Di carne e di piombo, autoconclusivo (23 settembre 2015)
#2 Inganno (23 dicembre 2015)
#3 Riscatto (inedito)
#4 Vendetta (inedito)


IN OCCASIONE DELL'USCITA IN TUTTI GLI STORE, DI CARNE E DI PIOMBO SARÀ IN OFFERTA A 0,99 FINO AL 31 DICEMBRE!

Teaser1

Cubo Libri | Google Play | Amazon | Kobo | iBooks | inMondadori

L'AUTORE

Sagara Lux

Sagara Lux crede nelle seconde occasioni, benché la vita non gliene abbia mai concesse.
Non ama parlare di sé, ma ama scrivere e dare a vita a personaggi capaci di colpire stomaco e cuore insieme.
Se volete, potete trovarla qui.


Pagina Facebook | Gruppo Chiuso | Amazon | Goodreads | Google+ | Youtube

venerdì 25 dicembre 2015

Segnalazione "Un Natale speziato" - un'antologia per beneficienza

Ho il piacere di segnalarvi un'antologia a scopo benefico, realizzata dal blog "Harem's Book" per Unicef. 


LA COPERTINA:






TITOLO: UN NATALE SPEZIATO (Antologia di racconti  natalizi)
AUTORI: AA. VV
FORMATO: Formato Kindle
PAG: 232
PREZZO: 2.99
GENERE: Romance erotico/ Antologia
Link acquisto: Amazon

SINOSSI


Buon Natale. A te che leggi, auguriamo sia un momento d’amore sia che il messaggio di condivisione e di speranza possa giungere a destinazione, nelle pieghe più segrete del cuore. Quel luogo dove c’è calore, dove si serbano gelosamente i ricordi più cari, si accarezzano i sogni e si custodiscono le speranze. Dove siamo ancora bambini, perché ricordiamo lo stupore e la meraviglia dell’innocenza.
Natale è per Harem's book il primo anniversario - coincidenza non voluta ma significativa - e sappiamo che non c’è modo migliore di ringraziare se non quello di donare. L'Harem è un luogo riservato, è uno spazio segreto, di condivisione e di confronto malizioso, scherzoso e complice. È un incanto e un’ambientazione suggestiva semplicemente per creare complicità. Il nostro spirito si basa su collaborazione, crescita, dialogo e condivisione: tutte parole preziose. Perciò come ripetiamo sempre: Harem siete voi. Lettori, autori, colleghi bloggers.
Siamo felici quindi di presentarVi quest'antologia natalizia che raccoglie le novelle di trentaquattro nostri autori veramente SPECIALI perché DONANO ciò che hanno di più prezioso senza riserve.
Ricordando profumi, suoni e sensazioni fanciullesche abbiamo scelto di donare i proventi ricavati dalla vendita di questo e-book all'Unicef perché Natale è dei bambini, deve esserlo. E i bambini devono restare tali.
Non ci sono logiche di mercato, solo cuore.
Questo è Natale, questo è AMORE.


I nostri autori

AMÉLIE, ANGELA D’ANGELO, PAMELA BAIOCCHI E MICHELA PIAZZA, MARILENA BARBAGALLO, STEFANIA BERNARDO, LINDA BERTASI, ALEXIA BIANCHINI, ERIKA BISSOLI, MARILENA BOCCOLA, SIMONA BUSTO, MADDALENA A. CECERE, ALESSANDRA CIGALINO, ERIKA COTZA, ALESSIA CUCÈ, SIMONA DIODOVICH, ESTELLE HUNT, LADY P, CHARLOTTE LAYS, MARTINA MARS, ELENA MUNARETTO, LAURA PELLEGRINI, DANIELA PERELLI, EMILY PIGOZZI, SARA PRATESI, SARA PURPURA, PATRIZIA INES ROGGERO, ROSSELLA C., ELENA RUSSIELLO, SUSANNA SCANDELLA, MONICA SCHANCHI, MANUEL SGARELLA, EMANUELA TORRI, JULIA B. WILLIAMS, HELLEN WORTH.


Recensione "Io ti appartengo" di Pepper Winters

Buongiorno lettori e buon Natale!
Questa mattina vi parlo del libro di Pepper Winters, "Io ti appartengo", primo libro della serie 'The Indebted".


LA COPERTINA:



LA TRAMA:

«Tu sei una mia proprietà. Ho un documento che lo dimostra. È innegabile. Tu sarai mia fin quando non avrai pagato il tuo debito». La famiglia di Nila Weaver è obbligata a rispettare un patto di sangue stretto in tempi antichi con la famiglia Hawk e, in quanto primogenita, la ragazza sconta ancora le colpe degli antenati. I secoli bui sembrano essere passati, ma i debiti non sono stati cancellati. E Nila ha poca possibilità di scegliere il suo futuro. Jethro Hawk, ultimo primogenito dei creditori, affascinante quanto agghiacciante, riceve Nila in eredità per il suo ventinovesimo compleanno. La sua vita gli apparterrà finché lei non avrà pagato il debito secolare. Jethro può fare di lei quello che vuole, senza porsi limiti, e Nila non può difendersi, né sperare in alcun aiuto. Può solo obbedire.


LA RECENSIONE:

"Nila Weaver.
Un errore commesso seicento anni prima aveva condannato tutta la sua famiglia.
Per un unico errore aveva venduto la sua vita in cambio di una montagna di debiti inesigibili.
La ereditai.
Le diedi la caccia.
Ero padrone della sua vita e avevo un pezzo di carta che lo attestava.
Nila Weaver.
Mia.
E il mio incarico.....
sbranarla."

Due antiche famiglie sono legate da un patto ignobile. I Weaver, si impegnano a dare ogni primogenita donna agli Hawk. Gli Hawk ne faranno ciò che vogliono e poi le uccideranno.
Per seicento anni il debito è stato pagato e adesso, una nuova Weaver è pronta per essere sacrificata.
Nila non sa nulla del terribile destino al quale è stata condannata fin dalla nascita, Jethro non vede l'ora di dimostrare alla confraternita del Diamante, che saprà ricavare il meglio dalla sua eredità.

"Sono un Hawk ma non scorre sangue nelle mie vene. Sono fatto di una sostanza superiore a quella di tutti gli altri, il diamante. Ero un contrabbandiere. Sono un commerciante. 
E sto per diventare... un assassino."

La ragazza si rivela di difficile gestione. Non capisce che seguendo gli ordini, potrà vivere più a lungo. Continua a sfidare la pazienza di Jethro che più volte rischia di non rispettare le regole e ucciderla subito. Ma ci sono ancora molti passaggi da rispettare, Nila deve prendere piena coscienza della storia e del suo crudele destino.


IL MIO GIUDIZIO:

Ho sentito meraviglie su questo libro e sull'autrice. In parte le alte aspettative non sono state disattese, ma ci sono alcuni cavilli che non mi hanno convinta al cento per cento.
Inizio col dire che il genere del libro, lo colloca in una posizione particolare non adatta a tutti. La violenza è di casa nel 'dark contemporaneo', perciò se siete suscettibili o non apprezzate pratiche poco ortodosse, non fa per voi. Personaggi ben costruiti, Jethro ha una personalità carica di mistero che spero di approfondire nei prossimi capitoli della serie. Nila, al momento, si comporta bene, non subisce passivamente il suo destino e cerca in un misterioso interlocutore, la forza per sopravvivere.
La traduzione non sembra granché, ci sono delle parti che non scorrono bene. La trama è senza dubbio intrigante ma ci sono ancora moltissimi elementi da scoprire. Il finale è sospeso sul più bello e speriamo di avere presto il seguito!
Se vi piace il genere, non è male come lettura.

mercoledì 23 dicembre 2015

Recensione "Ricatto di Natale" di L.D Blooms

Buonasera lettori, 
Sono pronta a parlarvi della mia ultima lettura natalizia! 
Si tratta di "Ricatto di Natale" di L.D Blooms. 

La trama:

Se c’è una cosa che Ivy Winters detesta con una passione tale da renderla la versione femminile più carina del Grinch, quella è la stagione natalizia. 

Ivy odia il Natale con tutti e cinque i sensi: dalle canzoni, ai film; dalle decorazioni, alle luci, passando per le pietanze tipiche e le bevande, non c’è una sola cosa che sopporti! 
Un’infanzia solitaria e durissima, trascorsa a prendersi cura di sé e della sognante e iper-positiva sorella maggiore, Misha, l’ha resa ribelle e irriverente e le ha lasciato un’antipatia smodata per le festività di Dicembre, e per il Governo. 

Nicholas Jensen sarebbe un uomo normale, se non fosse una star del cinema famosa in tutto l’universo conosciuto in grado di scatenare un tifone ormonale con il semplice sbattere delle sue ciglia; divide il suo tempo fra Los Angeles e New York e si aspetta di passare Dicembre in modo tranquillo e, chissà, magari anche noioso, ma i suoi piani vanno in fumo quando nella sua vita come un tornado di umorismo sarcastico e pessimista arriva Ivy. 

Ma che cosa può aver messo sulla strada del bell'attore dalla vita all'apparenza perfetta una cyber-attivista con una fedina penale lunga un chilometro, i federali sempre alle calcagna, la fastidiosa abitudine di inventarsi parole che non esistono e un bagaglio emozionale così grosso da poter riempire per intero la stiva di un Boeing 747? 

La recensione:

Non c'era niente da fare.
Odiava dicembre. 
Odiava il Natale." 

Ivy è una bravissima hacker informatica. Non c'è nulla che non sia in grado di fare grazie ai suoi fedeli circuiti e file. Grazie a questa sua abilità, trova il modo perfetto per incastrare un famosissimo attore in un'assurda missione natalizia.
A prima vista può sembrare una pazza psicopatica, ma dietro questo comportamento così drastico, c'è la più nobile delle motivazioni: l'affidamento della sua dolcissima nipotina Emma.

"Non hai bisogno di pensare... né di sapere, se senti quello che sento io... 
E io voglio solo stare con te. Con te e con Emma." 

I due si impegnano davvero al massimo per superare i severi i controlli degli assistenti sociali.
Nick,  all'inizio alquanto titubante all'idea di appoggiare il folle piano di Ivy, si ritrova completamente coinvolto nell'impresa.
Una storia magica e commovente, intrisa di magia natalizia.

Il mio giudizio: 

Una storia dolcissima che mi ha fatto commuovere a tratti.
Personaggi carinissimi e molto affiatati, la piccola Emma vi conquisterà.
Stile fluido ,anche se, in alcune parti, andrebbe rivisto l'editing.
La magia del Natale ancora una volta riesce a fare miracoli nella più tenera delle storie.
Penso che sia un'altra  bella lettura da aggiungere sotto l'albero.
La consiglio.

martedì 22 dicembre 2015

Recensione "12 giorni a Natale" di Trisha Ashley

Buonasera lettori,
vi parlo d un altro romanzo a tema natalizio davvero molto carino.
Si tratta di "12 giorni a Natale" di Trisha Ashley per Newton Compton Editori.


LA COPERTINA:



LA TRAMA:

Il Natale è sempre un momento triste per Holly Brown, che da poco ha perso l’amore della sua vita, così, quando le chiedono di andare a lavorare in una casa isolata nella brughiera del Lancashire, accetta di buon  grado per sopravvivere a quei giorni in cui tutti sono felici. Jude Martland è uno scultore, e non intende festeggiare il Natale dopo che suo fratello è scappato proprio con la sua fidanzata. È deciso a evitare la casa di famiglia, anche se gli sarà impossibile non tornare per l’occasione in cui si riuniscono al completo. Quando Jude si presenta all’improvviso, la vigilia di Natale, è tutt’altro che felice di scoprire che Holly si sta occupando di organizzare il party a cui sperava di sottrarsi. Ma quando, senza preavviso, una tempesta di neve ricopre tutto il villaggio, Holly e Jude si rendono conto che forse i loro desideri stanno per essere esauditi. E che le odiate feste potrebbero trasformarsi in qualcosa di molto interessante…


LA RECENSIONE:

"Alan mi aveva lasciata sola, chiudendo la porta al futuro che avevamo programmato. Come poteva farmi una cosa simile? Avevo sempre pensato che fossimo lo yin e lo yang, le due metà di una stessa vita, anime gemelle destinate a rimanere insieme per l'eternità."

Holly Brown odia il Natale. 
Da piccola nessuno l'ha mai incoraggiata a festeggiarlo, crescendo ha trovato un uomo meraviglioso che le ha fatto riscoprire questa festività. Poi, complice un destino crudele, tutto le è stato portato via insieme al dolce Alan. Da quel giorno, il lavoro diventa la sua ragione di vita. 
Proprio un ingaggio come house-sitter, la porta in una valle sperduta nella villa di un facoltoso artista.

"Buttati, Holly!"

"Ho troppa paura di soffrire."

"Sempre meglio che tenere il tuo cuore chiuso a chiave in un blocco di ghiaccio, no?"

Ben presto, la sua settimana da eremita viene stravolta dalla famiglia Martland che diventa parte integrante della sua routine quotidiana. Il Natale è alle porte e non c'è niente di meglio di una bella rimpatriata. Ci sono proprio tutti, compreso l'arcigno padrone di casa, Jude.

"Non so cosa ci faccio qui! Innamorarmi di te non era nei miei progetti!"

"Allora inseriscimi nei tuoi progetti e sceglimi come piatto forte per la tua vita."

Tra una prelibatezza culinaria di Holly, un viaggio nel passato e antiche tradizioni natalizie, questo romanzo vi farà innamorare.

IL MIO GIUDIZIO:

Senza dubbio è il romanzo perfetto da leggere durante le feste, non manca nulla: famiglia, tradizioni, addobbi, buona cucina e amore..il vero motore del Natale.
I personaggi sono fantastici e non si può fare a meno di adorarli, compresi gli animali!
Lo stile dell'autrice è scorrevole e senza fronzoli. E' una storia che conquista.
Consigliata!!

lunedì 21 dicembre 2015

Recensione "Un indimenticabile Natale d'amore" di Milly Johnson

Buongiorno lettori,
sto proseguendo con le letture natalizie e oggi vi parlo di "Un indimenticabile Natale d'amore" di Milly Johnson per Newton Compton Editori.


LA COPERTINA:



LA TRAMA:

Natale è il periodo dell’anno in cui bisogna essere felici… ma Eve non ha mai amato le feste. Tutti i suoi sogni, i suoi desideri e le sue illusioni sono sempre stati disattesi. Eppure, quest’anno il destino sembra avere in serbo per lei qualcosa di davvero speciale.
Sotto l’albero Eve trova, infatti, l’unica cosa che non si sarebbe mai aspettata di ricevere: una vecchia zia le ha lasciato in eredità un parco di divertimenti dedicato al Natale. Ma le disposizioni testamentarie sono molto chiare: Eve dovrà dirigerlo con l’aiuto di un affascinante e misterioso socio d’affari, un uomo che risponde al nome di Jacques Glace. Ma chi è questo Jacques e com’è che la zia Evelyn l’ha incluso nelle sue ultime volontà? E perché Eve è costretta a dividere con lui la bizzarra eredità? Nonostante i tanti dubbi, la ragazza non rinuncia a questa nuova sfida: Winterworld sarà un grande successo. Riuscirà Jacques a farle amare di nuovo il Natale e a sciogliere il ghiaccio che tiene prigioniero il suo cuore?


LA RECENSIONE:

"Ovunque egli fosse, lui era suo e lei sua. La candela era la prova che almeno quello non era cambiato. Nessuno poteva amare qualcun altro come si erano amati loro due. Nessuno.
Non c'era motivo di aprire il suo cuore a un'altra persona."

Eve odia il Natale e non ha mai capito l'ossessione di una sua vecchia zia per questo periodo dell'anno. Da quando ha perso suo marito, ogni cosa le appare senza valore ed importanza. Un'eredità del tutto unica, sta per sconvolgerle la vita. La cara zia, a quanto pare milionaria, le ha lasciato un parco divertimenti a tema natalizio. Sembra l'occasione della vita, se non fosse che nel testamento è citato come co-propretario un certo Jacques Glace.

"Voleva rimanere nel suo vecchio e confortevole mondo, con i ricordi e i vecchi affetti. Un mondo dove il Natale era un mezzo per far crescere il conto in banca e le renne non erano altro che merce. Un mondo all'interno del quale sapeva quel era il proprio posto e cosa doveva fare. (...) Non le andava di ammettere di essere sola, affamata d'affetto, di aver bisogno di qualcuno che la toccasse, che la stringesse e amasse."

La collaborazione tra i due, si rivela da subito una questione spinosa. Perché sua zia ha dovuto lasciare metà della sua eredità ad un perfetto estraneo? Chi è in realtà Jacques Glace?
Eve mal sopporta quest'uomo che sembra saperne più di lei su tutto, non sopporta di avere un estraneo in famiglia, anche se è stata un'esplicita volontà di sua zia. I lavori a Winterwold procedono e in questo mondo tutto magico e dedicato al Natale, Eve inizia a capire che nella sua vita manca qualcosa.. il calore degli affetti, di una famiglia con cui condividere gioie e dolori. Forse, la sua vita non è così perfetta, c'è bisogno di cambiamento.

"La vita meritava di essere vissuta. Nessuno vorrebbe che la persona amata gettasse via la propria vita limitandosi a soffrire. Vorrebbe che vivesse e amasse per entrambi."

Piano piano tutti i pezzi vanno al proprio posto e la cara vecchia zia, in realtà, ci aveva visto lungo. La magia del Natale può fare davvero miracoli!


IL MIO GIUDIZIO:

Una lettura veloce e molto natalizia.
Bellissima l'idea di un parco a tema, curato nel dettaglio con idee e descrizioni favolose, vorrei che esistesse davvero un posto così. Molto interessanti i personaggi che hanno una vita alquanto complicata e che attraversano, nel corso del libro, un processo di maturazione e accettazione del dolore che si conclude poi con una rinascita. Il lettore resta con il fiato sospeso sul finale, vi lascio scoprire da soli perché. Stile pulito e frizzante, molto piacevole da leggere.
Un'ottima lettura natalizia, la consiglio!

domenica 20 dicembre 2015

Recensione "Nei tuoi sogni" di Kristan Higgins

Buon pomeriggio lettori,
oggi vi parlo del romanzo di Kristan Higgins, "Nei tuoi sogni".
Una piacevole scoperta firmata da Harper Collins Italia!


LA COPERTINA:




LA TRAMA:

Tutti amano Jack Holland, ma Emmaline Neal ha bisogno di lui.
Manningsport, stato di New York. Quando Emmaline Neal viene invitata al matrimonio del suo ex fidanzato a Malibu, decide che non può assolutamente andarci da sola. Come fare? La soluzione sembra essere quella di farsi accompagnare da Jack Holland - alto, biondo e bellissimo - che non si tira mai indietro quando c’è da aiutare una fanciulla disperata. Jack sa bene come vanno queste cose, dunque non si farà certo idee strane.
Da parte sua, lui ha bisogno di una scusa per lasciare la città: da quando ha salvato quattro persone è diventato una sorta di eroe e tutta questa attenzione sta cominciando a infastidirlo; inoltre deve decisamente sfuggire alle grinfie della sua ex moglie che vorrebbe una riappacificazione. Emmaline gli è sempre piaciuta. Ha bisogno di un cavaliere per il weekend? Nessun problema.
Non hanno fatto i conti, però, con il vino rosso a disposizione e con una fantastica torta al cioccolato, unici responsabili, secondo Emmaline, del fatto che sono finiti a letto insieme. Si è trattato di una sola notte, che non si ripeterà. Oppure no?
Jack vuole di più e se Emmaline decidesse di abbassare la guardia potrebbe ritrovarsi con il cuore spezzato o scoprire che lui è davvero l’uomo dei suoi sogni.


LA RECENSIONE:

"Non innamorarti di quest'uomo, si ammonì severa. Molto severa. Ma l'impronta calda della mano di lui le faceva ancora formicolare la spalla. Quello era un disastro annunciato."

Jack Holland è un eroe. E' bello, buono e molto coraggioso. Le donne sarebbero disposte a fare qualsiasi cosa pur di passare qualche momento in sua compagnia.
L'agente Neal invece, è l'opposto del prototipo di "damigella indifesa", è una poliziotta dal fisico scultoreo che non vede l'ora di usare il suo amato teaser.
Galeotto è un week end nell'assolata Malibu, i due fingono di essere una coppia e scoprono che insieme fanno scintille.

"Lui era talmente... spettacolare. Tutto in lui era perfetto: il suo bel sorriso aperto, la sua bocca (...) E gli occhi... quegli occhi azzurro cielo erano la ciliegina sulla torta."

La perfezione di Jack è tale da far vacillare il fermo proposito di Em di stargli alla larga. E' una persona straordinaria, sotto ogni punto di vista, è difficile resistergli ma il rischio di farsi male con un uomo così, è altissimo.. soprattutto da quando in città è arrivata la sua biondissima ex moglie.

Tra un bicchiere di vino e scene esilaranti, si conclude un romanzo che è stato una vera sorpresa.


IL MIO GiUDIZIO:

Non avevo mai letto nulla della Higgins, ma ho apprezzato molto questa storia. I personaggi sono meravigliosi, soprattutto Emmaline che rappresenta tutte noi donne indipendenti e forti. Jack Holland, ha un certo fascino anche se esiste solo su carta, credo di essermi innamorata (sigh ).
La famiglia Holland, numerosa e invadente (ma non troppo), è straordinaria.
Stile fresco e scorrevole, ho scoperto a fine lettura che si tratta dell'ultimo libro di una serie su Blue Heron, il magnifico vigneto della famiglia Holland, ho intenzione di recuperare gli arretrati.
Nel frattempo non posso che consigliarlo a chi è appassionato di storie d'amore, vi conquisterà! 



mercoledì 16 dicembre 2015

Recensione "E all'improvviso sei arrivato tu" di Hélène Battaglia

Buonasera lettori,
in questo post, vi parlo del romanzo di Hélène Battaglia, "E all'improvviso sei arrivato tu", un viaggio nel passato e nei sentimenti.
Buona lettura!


LA COPERTINA:



LA TRAMA:

La vita è bella perché fatta di imprevisti. 

Ava, brillante trentasettenne, con una avviata carriera di reporter e una fantastica famiglia che la circonda di amore, sente l’irrefrenabile desiderio di allontanarsi per qualche tempo dalla sua vita perfetta. 
Ma cosa c’è dietro quella sfrenata voglia di cambiamento che, da mesi ormai, l'ha assalita, e che non riesce a placare? Cosa potrebbe mai desiderare di più di quanto il destino le abbia già regalato? A offrirle una via di fuga temporanea per tentare di superare, da sola, questa piccola e insospettabile crisi esistenziale, è un'improvvisa e irrinunciabile opportunità di lavoro. Con il cuore stretto, ma convinta di fare la cosa giusta, Ava vola oltreoceano, nella Grande Mela per realizzare un reportage sul museo dell'immigrazione di Ellis Island.
Ma quello che doveva essere solo un viaggio di lavoro di 3 settimane e una pausa di riflessione dai suoi affetti, si trasformerà per Ava in un percorso formativo che la porterà sulle tracce del suo passato.


LA RECENSIONE:

Quello che inizia come un viaggio di lavoro, si rivela un'avventura alla scoperta del passato e di un pezzo di storia importantissimo. Ava è una giovane reporter, moglie e madre entusiasta della sua vita e innamorata dei suoi due uomini. Un incarico oltreoceano di tre settimane, la sconvolge non poco ma si tratta di un'occasione unica per la sua carriera.

Un nome scritto su un registro dell'immigrazione americano, riapre un pezzo di storia che Ava è decisa a riscoprire. Il suo bisnonno è passato da Ellis Island e si è diretto nella città di Tacoma, qui Ava, scortata da due nuovi amici, scoprirà la verità sul passato del suo bisnonno e riceverà una lezione di vita importante che le farà apprezzare ancora di più la sua piccola famiglia.


Questo è un romanzo particolare, non mi ha convinta al cento per cento perché avrei gradito qualche approfondimento in più su alcuni personaggi e un editing più accurato, ma ci sono anche degli aspetti che mi sono piaciuti. Primo fra tutti il tema scelto, molto interessante il racconto e le descrizioni su Ellis Island, è giusto ricordare un fenomeno storico così importante come quello di milioni di persone emigrate in America. L'autrice dimostra di avere una grande conoscenza di città e luoghi degli Stati Uniti, permettendo al lettore di viaggiare con la mente in posti meravigliosi. La protagonista suscita dei sentimenti contrastanti e si propone come una moderna eroina romantica, non è perfetta e commette la sua buona dose di errori, ma alla fine si rende conto della fortuna che ha e riesce a mettere le cose a posto. 
E' una storia che si legge in brevissimo tempo e che ci fa volare con la fantasia in un viaggio alla scoperta di sentimenti e tradizioni, due elementi importantissimi della vita.

Wish you a merry... Bookmas! 3° settimana

Benvenuti all'ultimo giveaway dell'evento Bookmas!
Vi ringrazio per la numerosa partecipazione ai precedenti giveaway, sareste da premiare tutti!
Ma veniamo a noi, di seguito i premi in palio e le regole per partecipare.




PREMI IN PALIO:


DOPO DI LEI





LA CHIAVE SEGRETA DELLA LUNA




DOLCEZZE AL MIELE DI LAVANDA




COME PARTECIPARE:

1. Essere lettori fissi del blog


2. Cliccare "mi piace" su 




3. Condividere il post pubblicamente sulla tua bacheca Facebook, taggando più amici che puoi



LASCIA UN COMMENTO CON I SEGUENTI DATI:

* NICKNAME CON CUI SIETE ISCRITTI AL BLOG

* LINK DELLA CONDIVISIONE

* INDIRIZZO EMAIL



I PREMI SARANNO ASSEGNATI IN ORDINE DI ESTRAZIONE:

1° ESTRATTO ----> DOPO DI LEI

2° ESTRATTO ----> LA CHIAVE SEGRETA DELLA LUNA

3° ESTRATTO ----> DOLCEZZE AL MIELE DI LAVANDA


IL GIVEAWAY TERMINA IL 23 DICEMBRE ALLE 12:00

BUONA FORTUNA!










domenica 13 dicembre 2015

Recensione "Fire Sign" di Alessia Coppola

Buonasera lettori,
vi parlo di una breve novella fantasy di Alessia Coppola, "Fire Sign: La portatrice del Krips".
Buona lettura!

LA COPERTINA:



LA TRAMA:

Silver ha sedici anni e un passato frammentato. Da quando i suoi genitori sono scomparsi, ha iniziato ad avere incubi terribili. Da dove vengono? Chi è la misteriosa figura che alberga nei suoi sogni? 
Un incontro casuale e la scoperta di un immenso potere cambieranno il corso della sua vita. Nulla è come prima. I Nurhan sono pronti alla battaglia. La Portatrice è stata scelta. 


LA RECENSIONE:

"Sogno spesso la stessa cosa: lingue di fuoco che mi inghiottono e urla strazianti di spiriti che cercano di usarmi come passaggio per l'aldilà. Ogni volta mi sveglio tremante e madida di sudore."

Silver è una giovane orfana che soffre da sempre di sonnambulismo, Nei suoi sogni, o incubi per meglio dire, è circondata da ombre e tenebre. Demoni e spiriti malvagi la spaventano moltissimo e  in suo aiuto accorre sempre un grosso lupo che la tranquillizza e che veglia su di lei.

"Di' un pò, angelo onnipotente, sei geloso?"

(...) "Si è gelosi di ciò che non ci appartiene del tutto. La gelosia è la paura di perdere. Io non ho questo timore, dato che il marchio che ti è stato impresso dalla nascita decreta la tua appartenenza a me."

Uriel, l'angelo del fuoco, è il suo protettore. Egli appartiene ad una razza soprannaturale che combatte i demoni e protegge il mondo. La vita di Silver viene stravolta in pochissimo tempo. In realtà non è una normale adolescente, ma un portale per l'inferno, con una precisa missione e un determinato ruolo, già scelto per lei dal destino.

"Sono cresciuta con la sua ombra sul mio cuscino e la sua presenza nei sogni. Mi conosce come nessuno mi ha mai conosciuto. E mi duole ammetterlo, ma nonostante abbia voglia di sostituirlo con un sacco da pungiball, provo qualcosa di oscuro e potente che mi smuove dentro e mi solletica l'anima."

La sua vita appartiene ad Uriel, è nata per essere la sua compagna. Pur conoscendolo da sempre, questa cosa la sconvolge.. troppe verità in una volta sola.. tutta la sua vita, tutte le persone che la circondano, rischiano di sparire per essere sostituite dai misteriosi Nurhan.


IL MIO GIUDIZIO:

Essendo una fan dall'autrice, ho acquistato questa novella senza guardare nemmeno la trama. Quando si tratta della Coppola, so che vado sul sicuro. La cosa che apprezzato di più della novella, oltre alla bellissima copertina, è l'originalità della storia. Quest'autrice ha il potere di creare mondi paralleli perfetti con personaggi innovativi e dovizie di particolari. Lo stile di Alessia è sempre corretto e scorrevole. Trama dal ritmo incalzante con colpi di scena che si susseguono veloci spiazzando, oltre che la protagonista, anche il lettore.
Non vedo l'ora di leggere il seguito! Nel frattempo ve lo consiglio <3

La serie:

- La Portatrice del Krips 
- La Rivolta dei Nurhan 
- La Stella di Silver 

Recensione "Questo nostro dolce Natale" di Antonella Maggio

Buon pomeriggio lettori,
oggi vi parlo di un'altra bellissima storia natalizia che mi ha toccato il cuore.
Si tratta de "Questo nostro dolce Natale", scritto da Antonella Maggio per la Butterfly Edizioni.
Buona lettura!


LA COPERTINA:



LA TRAMA:

Lucy Vivian Norberg ha abbandonato la speranza di poter trascorrere un felice Natale: odia il fuoco, le luci e i colori che si accendono in città, perché tutto ciò le ricorda il suo passato e un segreto che la tormenta. Se potesse, se ne starebbe chiusa in casa, lontana da tutti, fino alla fine delle feste. Ma nel mese di dicembre si ritrova a lavorare nell'ospizio dove è direttrice con un nuovo aiutante, William, molto attraente e per nulla intimidito dalla sua freddezza. Lucy però è decisa: non vuole legami e pensa di non meritare la felicità, ma il destino ha in serbo per lei altri progetti e sotto la neve di Stoccolma nessuno può resistere alla magia del Natale...


LA RECENSIONE:

"Sono cinque anni che in casa mia si finge, ognuno recita una parte e lo facciamo piuttosto bene, non abbiamo nulla da invidiare agli attori di teatro professionisti e il bello è che la gente ci crede."

In casa Norberg tutta l'allegria e la magia del Natale è stata portata via.. proprio in questo giorno in cui i desideri si realizzano e le famiglie si stringono un po' di più intorno al fuoco scoppiettante di un caminetto. Per i Norberg il 25 Dicembre è una disgrazia, è la prova che hanno fallito come famiglia, è il ricordo di un pezzo mancante che non potrà più essere sostituito. Per questo Vivian ha scelto deliberatamente di abolire questa festa dalla sua mente e dalla sua vita. Non c'è niente di bello nel ricordare quello che è accaduto, fa male pensare di essere la causa di una tragedia e non poter far nulla per rimediare.

"Appartenevo a William, ero sua perché lo volevo  e forse l'avevo sempre desiderato, la mia anima attratta dalla sua perché si compensavano o semplicemente perché, come sosteneva la cultura Sami a cui William apparteneva, le nostre anime erano già esistite e si erano amate dal principio, dalla loro primissima volta."

William entra nella vita di Vivian senza chiedere permesso, riportando la luce in un'esistenza ormai condannata al buio e al dolore. Con lui riesce finalmente ad aprirsi, ad ammettere il peso che ha sulla coscienza e che le impedisce di essere ancora felice. William è bravissimo in tutto ciò che fa e non le permetterà di continuare a nascondersi. Il Natale arriverà, anche quest'anno puntuale come sempre. E questa volta per lei non sarà solo un giorno da dimenticare, ma l'inizio della sua rinascita.

"Ricordare ogni giorno una perdita ci strazia ma, allo stesso tempo, ci dimostra che quel pezzo di cuore che ci è stato tolto è esistito per davvero, ha fatto parte della nostra vita e il suo sorriso resterà per sempre un motivo valido per continuare a sognare nuove albe anche al posto suo."

A tutto c'è rimedio, tranne che alla morte. Ma spesso il dolore non ci permette di vedere che la vita, per chi resta, continua.. deve continuare.. in memoria di chi c'è stato e che ci sarà sempre nel cuore e nella mente.


IL MIO GIUDIZIO:

Devo ammettere che ho lottato per trattenere le lacrime e scrivere queste poche righe di accompagnamento ad una storia che non ne ha bisogno. Questo libro non ha bisogno di presentazioni, di critiche, della bella copertina. E' una storia che va letta e custodita, come monito e come insegnamento. E' un libro dolcissimo, in cui le parole scorrono veloci sotto gli occhi del lettore che non può fare a meno di affezionarsi ai personaggi piangendo, ridendo e amando con loro. Bellissima l'ambientazione e lo scorcio della cultura Sami, da tempo non mi capitava di leggere un romanzo così ben scritto. Ho adorato questa trama e mi è venuta voglia di stringere un po' di più tutte le persone che amo perché è vero che il Natale c'è ogni anno, ma la sua magia è nell'amore da condividere con chi ci circonda.
Stra- consgliato!